Screamers – Urla Dallo Spazio

350x200_generico

Nel 2078, remoti pianeti come Sirius 6 B, ospitano residuati bellici e piccoli presidi militari (forse anche abbandonati negli spazi siderali). Anche la Terra è quasi deserta, dopo guerre spaventose e utilizzo di minerali, trovati nelle galassie, venefici per le loro conseguenze industriali. Su Sirius 6 B si trova il colonnello Joseph Hendricksson, al suo comando è un manipolo di soldati dell’Alleanza. ” Un militare di carriera”, ormai nauseato da guerre senza fine, per cui decide di attivare i contatti necessari per una pace separata con le rimanenti forze del Nuovo Blocco Economico. Il problema è di superare una terra di nessuno – estremamente radioattiva – che lo divide dal nemico. In mezzo operano armi letali: sono gli screamers, dei robot evolutissimi destinati ad un unico scopo: inseguire e distruggere ogni forma di vita nemica. Per caso, il colonnello e la recluta Ace che lo accompagna, incontrano David, un bambino che li implora di prenderlo con loro, con il suo orsacchiotto di panno. Poi incontra Becker, un militare minaccioso che ha un piano segreto; il nevrotico Ross e Jessica, una donna bella e senza scrupoli. A costoro non rimane che raggiungere il quartier generale della Alleanza. Ma trovano ostacoli terribili, poiché gli screamers (plotoni e plotoni di bambini-robot) come lo stesso David, si scatenano contro i coraggiosi, addestrati come sono ad eliminare ogni forma umana residua su Sirius 6 B, pianeta abbandonato ufficialmente dopo lo sfruttamento delle sue miniere. Jessica si pone subito dalla parte del colonnello. Però sia lei che Becker sono essi pure dei replicanti, unità fasulle, programmate e distruttive. Davanti ad un monoposto di salvataggio spaziale per tornare alla mitica Terra, occultato nelle caverne del sottosuolo, avviene l’ultima lotta armata fra costoro: si salva solo il colonnello Hendricksson.

300x250_temoignage_01

Lascia un commento