Archivi tag: 2006

Profumo – Storia di un assassino

Nel 1738, a Parigi, in condizioni disagiate, nasce Jean-Baptiste Grenouille. Fin da bambino, dotato di un olfatto molto sviluppato, Jean-Baptiste va alla ricerca di tutti gli odori del mondo. Una volta cresciuto, lavora nel negozio del profumiere Baldini, dove apprende tutti i segreti delle spezie e delle essenze. La sua ossessione, però, rimane quella di riuscire a distillare e conservare il profumo delle donne. Questo incubo lo farà diventare un assassino. Sottoforma di Kolossal europeo, Tom Tykwer, seguendo il romanzo di Süskind del 1985, immagina gli odori, i profumi con i frammenti di immagini, seguendo ciò che dice Baldini, “Ogni profumo racchiude tre accordi. L’accordo di testa, di cuore e infine di base”. Ogni volta che Jean-Baptiste annusa, odora, le sequenze si frammentano, fin dal momento della sua nascita. Il regista costruisce una visione di un mondo settecentesco, putrido e illibato, nauseante e profumato, senza tuttavia farci mai provare l’esperienza di annusare. I liquidi, i corpi, la pelle sono il modo in cui “Il profumo” si manifesta, e nello scorrere i 147 minuti di durata, alcuni tempi morti, anche per gli amanti del romanzo, risultano pesanti e infiniti, ma il finale illumina e l’orgia universale condita dalla colonna sonora sinfonica è una fotografia meravigliosa, sublime di cosa l’amore possa arrivare a rappresentare. L’imperfezione è dell’uomo, la violenza è del mondo. L’amore, invece, appartiene a ognuno di noi, che lo vive a modo proprio, anche quando il male prende il sopravvento.

Idiocracy

All’inizio del XXI secolo l’evoluzione umana era giunta a una svolta: la selezione naturale, il processo secondo il quale il più forte, il più intelligente e il più veloce si riproduce in misura maggiore rispetto agli altri, il processo che una volta aveva favorito gli aspetti più nobili dell’uomo, aveva cominciato a favorire caratteristiche diverse..

Tutte le cose che non sai di lui

A pochi giorni dal matrimonio, il fidanzato di Gray Wheeler (Jennifer Garner) muore in un tragico incidente in canoa. La ragazza è ovviamente sconvolta, ma cerca di andare avanti con la sua vita anche grazie all’aiuto degli amici: il simpatico Sam (Kevin Smith), il dolce Dennis (Sam Jaeger) e l’ambiguo Fritz (Timothy Olyphant). Sarà proprio quest’ultimo a svelarle uno sconvolgente segreto: il suo defunto fidanzato ha avuto un figlio da un’amante occasionale quando tempo prima si recò a Los Angeles. Ma allora, chi era in realtà l’uomo che Gray credeva di conoscere così bene?